Venerdì 15 Dec 2017 - 22:25
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Tempo libero Al Carbone il film cult Made in Hong Kong di Fruit Chan

Al Carbone il film cult Made in Hong Kong di Fruit Chan

Lascia un commento | Tempo di lettura 190 secondi Mantova - 02 Nov 2017 - 10:48

Una film di culto della cinematografia orientale, un affresco potente ed esplosivo della lotta per la sopravvivenza nelle periferie di una Hong Kong tornata in tutto e per tutto cinese. Arriva eccezionalmente questo fine settimana al cinema del carbone Made in Hong Kong di Fruit Chan, proposto in versione restaurata venerdì 3 (ore 21.15), sabato 4 (ore 22.30) e martedì 7 novembre (ore 21.15).

Film indipendente nel vero senso della parola, Made in Hong Kong è stato girato con un budget ridottissimo in location autentiche, con attori non professionisti e avanzi di pellicola raccolti dal regista Fruit Chan quando lavorava come assistente alla regia. Completato grazie al supporto finanziario del divo Andy Lau, il film di Chan ha abbagliato pubblico e critica con la storia elegante e allegorica di un giovane della triade predestinato, la cui lotta per emergere è sincera e convincente. Made in Hong Kong ha vinto i premi per il miglior film e per la miglior regia agli Hong Kong Film Awards ed è ampiamente considerato uno dei primi grandi film hongkonghesi usciti dopo l’Handover, il passaggio di Hong Kong alla Cina del 1997. A vent'anni dalla sua prima uscita in sala, Made in Hong Kong è stato presentato al Far East Film Festival di Udine in un nuovo restauro in 4K commissionato dal FEFF e realizzato dal laboratorio bolognese L’Immagine Ritrovata, per arrivare in questi giorni al cinema del carbone.

Il film segue la storia di Autumn Moon (lo scattante Sam Lee, perfetto per la parte), un giovane inconcludente affiliato a una triade (organizzazione della mafia cinese), con un’autostima che supera di gran lunga il suo talento o i traguardi raggiunti. Si occupa di recupero crediti e incontra l’esuberante adolescente Ping (Neiky Yim), che soffre di insufficienza renale e ha bisogno di un trapianto di rene, anche se ha pochissime speranze di riceverne uno. Tuttavia, Moon si innamora di Ping e decide idealisticamente di trasformarsi in una persona migliore e diventare il suo “salvatore”. Ma questo obiettivo può rivelarsi vano per una persona nella sua posizione e con il suo temperamento. Raccontato in gran parte dal punto di vista inaffidabile di Moon, Made in Hong Kong ne rivela apertamente le incongruenze e le ipocrisie, dimostrando come sia ben diverso dall’eroe che lui stesso sogna di essere. Eppure, mentre combatte la propria marginalizzazione, Moon diventa qualcuno che possiamo accettare e la cui umanità merita di essere celebrata.

In Made in Honkg Kong Fruit Chan mostra un chiaro debito nei confronti di Wong Kar-wai per le immagini sgargianti e il lirismo postmoderno, che influenzano le emozioni del pubblico e ritraggono in modo incisivo la narrazione interiore di Moon. Tuttavia, lo stile non prevale mai sulla sostanza, perché essenzialmente Chan fa in modo che siano Autumn Moon, i suoi trionfi e i suoi fallimenti a parlare in ultima istanza. Made in Hong Kong è considerato il primo capitolo della “trilogia dell’Handover” di Fruit Chan – una classificazione che lo colloca tematicamente a fianco di The Longest Summer (1998) e Little Cheung (1999) – ma il film possiede temi e idee universali, che hanno un loro peso indipendentemente dal tempo o dal luogo. Sulla scia dei recenti eventi mondiali, con l’aumento delle divisioni tra le persone e il futuro che sembra irrimediabilmente incerto, la storia di un signor Nessuno che lotta che combatte la propria impotenza è acutamente appropriata.

Biglietti: 7 euro intero, 5 soci del cinema del carbone.

Per informazioni: 0376.369860, info@ilcinemadelcarbone.it, www.ilcinemadelcarbone.it.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy