Sabato 26 Maggio 2018 - 02:19
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Economia Coldiretti Mantova incontra i suinicoltori

Coldiretti Mantova incontra i suinicoltori

Lascia un commento | Tempo di lettura 248 secondi Mantova - 24 Jan 2018 - 10:27

Si è svolta a Villa Corte Peron di Marmirolo, ospiti della famiglia Ronconi, un incontro che ha visti riuniti gli allevatori di suini associati a Coldiretti, prevalentemente di Mantova e Brescia, coordinati da Claudio Veronesi, socio Coldiretti Mantova e componente della CUN. Numerose le presenze a questo appuntamento che si prefiggeva di fare il punto della situazione rispetto all’andamento del mercato e di descrivere la tendenza a favore di pratiche farmacologiche sempre meno invasive.

Ha preso la parola il Dott. De Vitali della Cargill, azienda che ha contributo alla realizzazione dell’evento, illustrando l’andamento del mercato odierno per quanto concerne i prezzi delle materie prime, dei cereali e altri prodotti, e quali potrebbero essere gli scenari futuri.

Il Vicepresidente di Opas Lorenzo Fontanesi è intervenuto rappresentando le esigenze dei consumatori che risultano essere sempre più attenti e sensibili alle regole del benessere animale e dell’uso consapevole degli antibiotici, gli allevatori dovranno seguire l’evoluzione delle aspettative dei cittadini. Ha inoltre evidenziato l’importanza di incrementare le azioni che portano alla creazione della filiera, sia per consolidare i rapporti commerciali, sia per dialogare con gli attori della filiera allo scopo di raggiungere obiettivi comuni, tra i quali la valorizzazione della carne rosa come alternativa tra quella bianca e quella rossa. Auspica una maggiore consapevolezza del consumatore, anche attraverso l’azione sindacale di Coldiretti, che da anni porta avanti il progetto di Educazione alla Campagna Amica, sottolineando che Opas ha partecipato all’esperienza dei Villaggi Coldiretti, nelle prime due tappe di Milano e Napoli, avvicinando numerosi cittadini.

Il Dott. Giovanni Loris Alborali, dell’ Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna, ha affrontato il tema della stato di salute dei suini in Italia. Per quanto riguarda la biosicurezza  il livello dei nostri allevamenti è al di sopra della media dei Paesi UE, per il benessere animale ed il consumo di farmaci abbiamo un livello standard positivo che può essere comunque migliorato. La tendenza porta ad una costante diminuzione nell’impiego di sostanze antibiotiche. Infine ha ricordato che a partire da settembre 2018 entrerà in vigore l’obbligo della ricetta elettronica.

Il Presidente di Coldiretti Mantova Paolo Carra è intervenuto evidenziando i dati produttivi della Lombardia: con oltre 4 milioni di capi allevati rappresenta quasi il 50% della produzione nazionale di suini, come per la produzione del latte, dati che confermano un’elevata capacità manageriale degli imprenditori lombardi che sanno confrontarsi con il mercato. Ha continuato “Gli allevatori sono sempre più consapevoli di rispondere alle esigenze di una domanda dei consumatori che muta nel tempo”. Ha inoltre aggiornato i presenti circa il processo che porterà, probabilmente a breve, alla costituzione di una CUN unica per suini grassi e piccoli, con sede a Mantova, che avrà come conseguenza la sospensione delle contrattazioni per questo comparto in tutte le altre borse merci. E’ fondamentale a questo punto stabilire i numeri per una corretta rappresentanza all’interno della Commissione stessa.

Il Presidente Coldiretti Lombardia e Vicepresidente Nazionale, Ettore Prandini, si è soffermato a descrivere le azioni sindacali di Coldiretti a sostegno del settore suinicolo: “Bisogna esigere un sistema di registrazione dei farmaci uniforme in tutti gli stati membri, in modo che i dati siano confrontabili”. Ha aggiunto: “E’ necessario far conoscere il lavoro del servizio veterinario ai cittadini affinché si sentano ancora più tutelati, visti i numerosissimi e costanti controlli che gli stessi svolgono lungo tutta la filiera”.

Auspica che vengano incentivati impianti di biogas corrispondenti alle dimensioni aziendali, laddove vi sia il recupero del proprio sottoprodotto. E’ inoltre importante gestire il futuro della Pac non sulla base della sola estensione in ettari ma di altri componenti come la distintività e la forza lavoro impiegata. L’etichettatura obbligatoria delle carni suine e dei trasformati, rappresenta un obiettivo fondamentale per riconoscere l’origine del prodotto e dare valore alle produzioni suinicole italiane. A conclusione il Presidente Prandini propone di estendere l’attuale Ministero delle Politiche Agricole, a rappresentare tutto il settore Agroalimentare, che si occupi sia delle necessità dei produttori e allevatori, sia dell’insieme delle regole che possano favorire il consumo dei prodotti Made in Italy.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy